Melagrana!....se e' vero che porti soldi...a me!





Questa e' la storia di un condimento nato per caso,la Melagrana mi piace un sacco..trovo che i suoi chicchi color rubino se anche non portano soldi certamente portano allegria,cosi' sulla tavola di Natale ne ho messi dentro le caraffe dell'acqua,e ho messo un bel vaso di Melagrana al balsamico tradizionale e' nato per le  per insalate (infatti ne avevo messo qualche chicco  in una ciotola di valeriana per renderla piu' invitante , poi nel fondo  mi erano rimasti dei chicchi con olio e aceto..e li ho trovati buonissimi!).. o sui  bolliti (solitamente bruttini da vedere),ma  da' un tocco prezioso anche alla piu' semplice bruschetta in piu' (il che non guasta) e' semplice da preparare ,si conserva benissimo per un sacco di tempo,e' un gradito regalo home-made ..porta anche fortuna..cosa volete di piu'?

ingredienti per 3 vasetti da 400 grammi:

3 melagrane..(com'e' il plurale?mele..grani?..bhoo!),
1/2 porro ,
3 cucchiai di aceto balsamico tradizionale di Modena...(oppure quello che avete )
2 bicchieri di olio di semi di girasole biologico.

in una terrina sgranate 2 melagrane,facendo ben attenzione ad eliminare tutte le parti di buccia bianca,aggiungete il porro tritato molto fine,ma non con il mixer
perche' non deve essere a crema ma pezzettini,mescolate bene,aggiungete il succo della terza melagrana..io lo spremo a mano come fa Nigella,ma potete farlo anche con lo spremiagrumi,aggiungete il balsamico,mescolate e coprite la terrina con la pellicola.
Lasciate in infusione una notte..o un giorno..scegliete voi ma almeno 8 ore,aggiungete l'olio mescolate bene.
Sterilizzate i vasetti ,io li metto nel microonde 3 minuti a massima potenza e i tappi in acqua bollente almeno 5 minuti,ma voi fate come preferite,
asciugate bene i tappi e invasate,
prima di chiuderli aspettate che si depositi bene l'olio in tutti gli spazi e se serve aggiungete altro olio..i chicchi devono essere ben coperti!
fatto! 
Buon appetito !..e buona fortuna!
simona






Commenti

  1. Grazie del tuo messaggio, tu puoi capire....non ho trovato il gadget per seguirti, ma spero ptoremo rimanere in contatto! a presto, e buon anno!

    RispondiElimina
  2. Ciao!..io tecnologicamente sono una vera schiappa..percui chiedo assistenza a mio marito..che mi spiega cos'e' il "gadget"!..come puoi vedere il mio blogghino e' nato il giorno di Natale..quindi e' fresco fresco..ma confido in voi veterane e in tutti gli aiuti che mi arriveranno!
    grazie 1000!
    ciao
    simona

    RispondiElimina
  3. Eccomi, io adoro i melograni per forma, consistenza, colore, benefici che portano e ne ho fatto scorpacciate finchè ho potuto. La domanda è proprio questa: qui sono già finiti, nel senso che il cuore della maturazione è a ottobre e gli ultimi raccolti risalgono già a 15 gg fa. Ed ecco che scatta il domandone: sono locali oppure arrivano dall'estero?! Dove li prendi?! Chiederò anche al mio fruttivendolo di fiducia perchè mi piacerebbe un sacco portarli sulla tavola di Natale.

    RispondiElimina
  4. qui" al nodd" i melograni sono ovunque! ma secondo me vengono dal Marocco,anche se,da noi maturano dopo che al sud,da voi caldo e sole vengono prima quindi maturano prima (cioe' mi piace pensare che sia cosi'..faccio di tutto per comprare a km 0 poi compro i melograni Marocchini aargh!),io peraltro li ho presi all'esselunga (oh mi devo far dare una provvigione ultimamente da loro!) erano in offerta a 2,50 di 2 belli cicciosi e rossi..non potevo lasciarli li'!..e ho preparato questo condimento che a casa mia e' molto gradito...a Natale ci sta proprio bene.
    Allora buona caccia!!.e buon we !!besos

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non pensavo venissero dal marocco .. cmq li cercherò sotto Natale .. mia mamma proponeva di congelarli interi, ma secondo me non è un'idea vincente!!! vedremo :)

      Elimina
  5. mhh.. congelarli secondo me rischi la muffa,pero' so che i chicci si possono mettere in sciroppo .ciaoo!!:-)

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari